23 Dicembre – MasterClass di Natale – UN GIORNO CON LA TRADIZIONE DELLO YOGA “La serie di Rischikesh”

23 Dicembre
UN GIORNO CON LA TRADIZIONE DELLO YOGA
“La serie di Rischikesh” dalle 9 alle 18:30

Regalati, o regala, un giorno di pratica di Yoga e di condivisioni, con ritmi lenti e respiri profondi.
Una giornata nel bosco, intensa e amichevole, lontano dal frastuono e dalla frenesia dell’ultimo acquisto.

Nella meravigliosa Yurta dell’agriturismo Bethsaid, ci scalderemo al calore del fuoco della stufa a legna, praticheremo in cerchio sul parquet di questo silenzioso luogo che accoglie, sempre, e regala semplici magie.

È un seminario, aperto anche ai principianti, dove avremo la possibilità di fare un tuffo nell’India tradizionale e di conoscere lo yoga insegnato da uno dei più grandi maestri del ventesimo secolo: Swami Sivananda. Sivananda e il suo discepolo Swami Vishnudevananda, idearono una serie di 12 posizioni divenuta famosa come la “classe di Rischikesh”.
In questo seminario andremo a praticare questa salutare sequenza e filosoficamente tratteremo i “cinque principi base dello yoga” insegnati da Swamiji:
1 – l’importanza dell’esercizio fisico (Asana)
2 – l’importanza della respirazione (Pranayama)
3 – l’importanza del rilassamento (Savasana)
4 – l’importanza della giusta alimentazione (Vegetariana)
5 – l’importanza del modo di pensare e della meditazione (Vedanta e Dhyana)

Questo il programma:
ore 9:00 – arrivo all’agriturismo
ore 9:30 – filosofia e pratica di yoga, la serie di Rishikesh
ore 13:00 – pranzo
ore 14:00 – meteo permettendo andremo a camminare nei sentieri intorno all’agriturismo
ore 16:00 – pratica di yoga, la serie di Rishikesh
ore 18:30 – saluti
(il programma potrà essere soggetto a cambiamento)

Dove siamo:
Presso L’agriturismo Bethsaid, Via delle Fornacelle, 10 – 56043 – Fauglia.

http://www.agriturismobethsaid.com/

Dove praticheremo:
Le pratiche si svolgeranno dentro una stupenda Yurta (tipica abitazione del popolo nomade Mongolo)

Cibo:
Il pranzo ognuno se lo dovrà portare da casa, è espressamente richiesto che sia VEGETARIANO
Durante la giornata ci saranno momenti dove fare dei break per tisana e biscotti

Costo:
€50 (compreso dell’iscrizione all’associazione Amanita)

Cosa portare:
. Pranzo (vegetariano)
. Abbigliamento per la pratica di yoga
. Una coperta per il rilassamento finale)
. TAPPETINO PER YOGA
. Scarpe adatte per camminare nel bosco

Note:
La giornata è da PRENOTARE contattandomi privatamente a:
cell. 328 3583995 – nicoyogastudio.it@gmail.com – fb: nico yoga studio
www.nicoyogastudio.it

Sarà effettuata al raggiungimento di un numero minimo di 5 persone

-

Chi era Swami Sivananda:
Nato nel 1887 a Pattamadai, Tamil Nadu, India del sud, già da bambino mostrava un’inclinazione naturale per le pratiche spirituali e religiose. Il suo spirito lo portò alla carriera di medico. In breve tempo gli fu conferito l’incarico di dirigere un ospedale. Un giorno ebbe l’opportunità di curare un Sannyasin itinerante (monaco o persona che ha rinunciato ai beni terreni) che diede al dottore i primi rudimenti sullo Yoga e sul Vedanta. Da quel giorno in poi la sua vita cambiò e gradualmente divenne più introspettivo, non riusciva più a smettere di ragionare sulle grandi questioni della vita. Cominciava a sentire il bisogno di aiutare la gente ad un livello più profondo, non più limitandosi a curare il loro corpo fisico, ma aiutandoli a trovare una cura per tutte le sofferenze. Pieno di immenso desiderio di crescita spirituale e di illuminazione, andò nell’India del nord alla ricerca del suo Guru. Dopo aver passato del tempo a Varanasi si spostò ancora più a nord, nell’Himalaya. Lì, nella città sacra di Rishikesh (che vuol dire “la sede dei saggi”), Kuppuswami trovò il suo Guru, che gli diede il Sannyas (il voto di rinuncia di un monaco). Dopo aver preso questi voti Swami Sivananda Saraswati, iniziò una Sadhana (pratica sprituale) molto intensa e Tapas (austerità) che proseguirono per circa dieci anni. Alla fine di quel periodo molti altri Sadhu si sentirono attratti da Swami Sivananda per la sua istruzione e per la sua ispirazione spirituale.
Da allora Swami Sivananda divenne uno dei più prolifici insegnanti di Yoga mai esistiti. Sebbene abbia lasciato raramente la cittadina di Rishikesh l’insegnamento di Swami Sivananda si è diffuso rapidamente nell’intero pianeta. Scrisse più di 200 libri su argomenti legati allo Yoga e alla filosofia. Scrisse in uno stile molto diretto, carico di energia dinamica e spirituale. In conseguenza di ciò, molti di coloro che avevano letto i suoi libri sentirono la loro vita profondamente toccata e trasformata, e cominciarono ad arrivare da tutta l’India, da tutto il mondo, per imparare direttamente da lui e per godere della sua presenza. Gli insegnamenti del Maestro Sivananda sono riassunti in queste 6 parole:
“Servire, Amare, Dare, Purificare, Meditare, Realizzare”.