Cammini di Pace – Camminayoga in Toscana 2018

Il mio terzo viaggio come “guida” della COMPAGNIA DEI CAMMINI, ancora un CAMMINI DI PACE

Il primo insegnamento del Buddha dopo il suo “risveglio” è stato quello che ha messo in moto il 1 giro della ruota del Dharma buddista, ed è incentrato sulle Quattro Nobili Verità dell’Esistenza.
In questo viaggio a piedi di 6 giorni da Vada a Volterra abbiamo, con le nostre capacità e umilmente, cercato di mettere alla luce e in pratica quest’insegnamento meraviglioso. Abbiamo fatto esperienza diretta dell’importanza che hanno il tipo di scelte, di attegiamenti, di pensieri e di azioni nella qualità della nostra esistenza.
E’ fondamentale prendere coscienza del tipo di “sentiero” che scegliamo per percorrere la nostra vita. Il sentiero dell’ignoranza, del giudizio, della maldicenza, della gelosia, della superficialità e della distrazione porta inevitabilmente verso la sofferenza; al contrario se consapevolmente ci sforziamo a percorre il sentiero dell’etica, del non attaccamento, della concentrazione e della profondità avremmo la possibilità di estinguere tale sofferenza per dimorare in un profondo stato di gratitudine, lucidità e di compassione… è difficile? Si, e lo so!
ma esserci è anche questo.

Eravamo in 14, 14 esseri umani, ognuno profondamente diverso l’uno dall’altro, con i nostri zaini ci siamo messi in cammino lungo strade, tra boschi e verdi colline, abbiamo fatto incontri significativi con persone che hanno scelto una vita autentica; abbiamo messo alla prova i nostri limiti mentali e fisici, abbiamo alimentato quei semi salutari dell’attenzione e della condivisione. Si è formato un gruppo, un sangha in cammino che ci ha permesso, anche per questo, di essere ancora una volta grati di essere qui in questa vita…
un ritmo profondo.

Ed è con questa gratitudine che guardo ad ogni comapagna/o di questo viaggio, siamo stati veramente tutti bravi in questi giorni su quelle “meravigliose colline toscane”, ognuno di noi, familiarizzando con le proprie sofferenze e miserie (l’ego), si è adoperato con un “retto sforzo” per accoglierle e trasformarle. C’è stata educazione, rispetto nelle parole e nelle azioni. Ognuno di noi ha dimostrato all’altro che c’è la possibilità e che, sempre dentro di noi, possiamo attingere a molte risorse che apparentemente pensavamo non avere…
grazie per il vostro insegnamento.

Gli strumenti ci sono, vanno conosciuti e messi in pratica.
Eccoci nella natura!

I Cammini di Pace sono una proposta per viaggiatori che vogliono percorrere sentieri non solo esteriori ma anche interni. Sono viaggi, ciascuno con la sua diversa particolarità, in cui il camminare diventa strumento privilegiato per incontrare gli altri, la Natura, e se stessi. Sono momenti in cui, con il sostegno della guida e del gruppo, ciascuno è invitato a prendersi cura di sé attraverso la strada, le pratiche e gli spunti proposti.

Submit a Comment